gmail-sotto-attacco-phishing-coronavirus

Coronavirus – Gmail sotto attacco Phishing e Malware

In questo periodo di difficoltà non basta il coronavirus a fare danni, ci si sono messi anche i malintenzionati che, con la scusa di diffondere notizie e di aiutare le persone, le attentano rubando loro dati sensibili. Proprio in questi giorni infatti, il più famoso client di posta elettronica, Gmail, ha registrato un esponenziale aumento di Spam (o mail spazzatura). Non è la prima volta che parliamo di Gmail, vedi questo articolo “Come configurare posta Gmail su iPhone e iPad“, oggi però approfondiamo il discorso della sicurezza. Google è abituato a bloccare milioni di mail spam al giorno, ma in questo periodo si è arrivati a toccare oltre 100 milioni di questi messaggi malevoli e di questi numeri, circa il 20% risultano essere mail Malware e Phishing che hanno come oggetto aggiornamenti su Coronavirus o Covid-19.

Con questa guida vogliamo aiutarti proprio a non lasciarti ingannare da questo tipo di mail.



Indice

Che cos’è una mail Phishing?

Torna all’indice

Questo tipo di mail non sono certo una novità, ma ancora oggi c’è chi non sa di cosa si tratta e sopratutto come riconoscerle. Una mail di Phishing è un messaggio (che arriva via mail ma anche via sms e WhatsApp) inviato da un malintenzionato che cerca di avere delle informazioni personali. Spesso queste mail portano il logo e la grafica di istituti bancari dove viene chiesto di confermare i dati personali attraverso un link. In altri casi propongono fantomatiche vincite di denaro dove ti vengono richiesti i dati della tua carta di credito per versarti la vincita.



In questi giorni invece, con la scusa del Coronavirus, stanno girando delle mail dove il mittente “António Guterres“, segretario generale dell’Onu, richiede i dati personali per darvi la possibilità di usufruire di un fondo di emergenza destinato alle famiglie in difficoltà. Inutile dire che anche in questo caso è tutta una truffa e il segretario dell’Onu non ha assolutamente niente a che fare con queste mail. Adesso che hai un po’ più chiaro che cos’è una mail di Phishing, capiamo insieme come riconoscerla e come difenderti.

Come riconoscere una mail di Phishing?

Torna all’indice

Abbiamo detto che la maggior parte di queste mail puntano ad avere dati sensibili e dati bancari, ma non esistono solo furti di denaro, ci sono anche furti d’identità. Ecco perché è importante che ogni qual volta ci vengono richiesti dati personali ci si accenda un campanello dallarme. Inoltre è bene ricordare che qualsiasi istituto bancario, non richiede MAI conferme dei dati attraverso link esterni. Di solito le mail VERE richiedono all’utente di andare sul sito ufficiale dell’istituto bancario (che è sempre un sito protetto https), verificare nella propria casella comunicazioni e al massimo eseguire le operazioni dal proprio account.

Ci è capitato di sentire spesso questa obiezione: “Ma io ho cliccato sul link della mail e mi ha portato proprio sul sito della banca!”

Fai molta attenzione! Ci basterebbero 15 minuti a ricreare un sito identico a quello di un’istituto bancario e con un link molto simile. Non cliccare MAI su link di una mail che ti invita a farlo!

Altra obiezione che si sente spesso: “Conosco il mittente e non mi invierebbe MAI una mail con un potenziale pericolo.

Anche in questo caso fai attenzione! Esistono decine di siti che permettono di modificare l’intestatario di una mail e farla quindi risultare di uno dei tuoi contatti. Se hai un dubbio, alza il telefono e chiedi al tuo amico se è davvero stato lui ad inviare la mail, male che vada avrai avuto un’occasione in più per fare una chiacchierata con una persona a te cara.

Presta molta attenzione anche agli allegati “strani”. Altri tipi di mail molto in voga ultimamente, sono quelle con oggetto “invio fattura” oppure “pagamento insoluto“. Se non hai un buon antivirus, ti consigliamo di NON aprire allegati del genere normalmente con un estensione .zip, .pdf o altri documenti di testo. Spesso, questi file, contengono Malware che all’apertura del documento si auto installano sul PC, creati con lo scopo di rubarti dati durante l’utilizzo giornaliero del PC e/o per farti danni alla macchina per il semplice gusto di farlo.

Come difendersi da un attacco Malware o Phishing?

Torna all’indice

Arrivati fino a qui abbiamo capito cosa sono le mail Malware e di Phishing, come riconoscerle e abbiamo dato un accenno sul cosa fare o non fare. Ricapitoliamo adesso brevemente come puoi difenderti dalle mail che contengono dei Malware o da attacchi di Phishing.

  • Avere un Buon antivirus. L’antivirus deve essere sempre aggiornato e a pagamento (meglio ancora se è la versione Internet Security)
  • Non cliccare mai su link di mail dove vengono richiesti dei dati, ma andare sempre in modo diretto sul sito ufficiale dell’istituto che ci sta contattando.
  • Non aprire mail con allegati strani o particolari che arrivano da un conoscente, piuttosto chiedi direttamente conferma a lui del contenuto per telefono prima.
  • Cestina le mail dove ti dicono che un fantomatico hacker ha i tuoi dati e vuole un “riscatto” per non divulgarli, NON PAGARE MAI!

Gmail – Google attua forti contromisure agli attacchi Malware e Phishing sul Coronavirus

Torna all’indice

È doveroso dire che il colosso mondiale Google non sta rimanendo con le mani in mano, anzi ha istituito una vera e propria Task Force che lavora lato server per intercettare ed eliminare la maggior parte delle mail prima che raggiungano gli utenti. Si parla di circa il 99,9% delle mail bloccate, quindi immagina quante ne stanno arrivano, considerando tutte quelle che ricevi normalmente. Google ha inoltre annunciato di aver collaborato con l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per chiarire l’importanza di una implementazione accelerata di Dmarc (autenticazione dei messaggi basata su dominio, report e conformità). Probabilmente arriveranno ulteriori implementazione per la sicurezza, ma dobbiamo sempre ricordarci che la PRIMA sicurezza siamo proprio noi con le nostre azioni.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile. Puoi contattarci sui nostri canali social per qualsiasi domanda e se ti va di supportarci condividi questo articolo con i tuoi amici.

Seguici sui nostri canali Social:

icona Facebook Guida in Italiano icona Instagram Guida in Italiano icona Telegram Guida in Italiano icona youtube Guida in Italiano

Qualche info sul Team

  • Oltre 12 anni di esperienza sull’informatica
  • Oltre 4 anni di esperienza sulla grafica
  • Oltre 5000 problemi tecnici risolti
  • Tanta tanta tanta passione
Copyright © 2020 Guida in Italiano - Tutti i Diritti sono riservati
Powered by Riparto dal Web Torino e provincia
Siti Web | Seo | Marketing Digitale a Torino