Migliore schede Audio interne ed esterne

Scheda audio – come scegliere la migliore

Come hai potuto leggere dal titolo oggi vogliamo parlarti della scelta della migliore scheda audio e guidarti nell’acquisto di quella che rispecchia al meglio le tue esigenze. Come ben sai, ogni computer dispone già di una scheda audio integrata dove puoi collegare le tue cuffie, le tue casse e ovviamente il tuo microfono. Allora perché dovresti scegliere una scheda audio diversa rispetto a quella integrata? 

I motivi possono essere diversi. Uno di questi è che le schede audio integrate sono limitate rispetto a quelle studiate per una funzione in particolare, ad esempio spesso non permettono di poter sfruttare gli effetti surround come il 5.1 o 7.1. Un’altra grossa differenza è che sulle schede audio integrate potrai collegare solo esclusivamente jack da 3,5 pollici, a discapito della qualità del suono e soprattutto della tipologia di periferiche utilizzabili. 



Ecco perché chi fa musica, un gamer professionista o semplicemente chi vuole godersi il suono in un certo modo, spesso sceglie una scheda audio alternativa a quella integrata. Se anche tu rientri in una di queste categorie allora la lettura di questo articolo ti sarà molto utile. Inizieremo con lo stabilire quali sono i parametri da osservare per fare la scelta più adatta alle tue esigenze e poi elencheremo quelle che secondo noi al momento sono le migliori schede audio sul mercato in questo momento. (Se oltre ad aver bisogno di una scheda audio devi anche comprare un buon microfono, ti consiglio di leggere questa guida “Come scegliere il miglior microfono – guida all’acquisto“)

Indice

Come scegliere la scheda audio migliore

Torna all’indice



  • Scheda audio interna o esterna. Le schede audio interne vanno ad agganciarsi direttamente alla scheda madre del vostro PC fisso, mentre quelle esterne andranno collegate in USB o con porta Thunderbolt.
  • Tipologia di ingressi e uscite. Dovremmo andare a vedere che tipo di attacchi supporta. Jack da 3,5, da 6, XLR, e se ha un’alimentazione Phantom integrata.
  • Controlli dei volumi di ingresso e di uscita. Alcune schede audio permettono il controllo del volume in uscita con singolo controllo sia per le cuffie che per le casse. Altre invece permettono di avere un unico gain per il microfono anche nel caso in cui la scheda permetta più di un ingresso.
  • Qualità dell’audio. Questo è un parametro importantissimo da valutare, ma forse è il più complesso da stabilire se non hai in casa la scheda audio. Come puoi allora prenderlo in considerazione? Il consiglio migliore che ti possiamo dare è quello di guardare le diverse recensioni che trovi on line, perché l’unico modo per avere un parametro esatto della qualità è provare la scheda audio con le tue orecchie.
  • Compatibilità con i dispositivi. Non tutte le schede audio sono compatibili con tutti i PC, con tutti i sistemi operativi e con tutti i programmi.
  • Costi. Le schede audio hanno costi davvero variabili. Ti possiamo dire che ce ne sono per tutte le tasche, a partire da circa 50€ ad andare decisamente in su.

Queste sono le principali caratteristiche che dovresti valutare attentamente prima di acquistare la scheda audio migliore per te. Vediamo ora nel dettaglio alcuni dei modelli tra i quali potrebbe ricadere la tua scelta. Qui di seguito non troverai tutti quelli presenti sul mercato, altrimenti avremmo dovuto fare un articolo chilometrico, ma troverai quelle che noi abbiamo avuto modo di testare e che consideriamo delle ottime schede audio.

Scheda Audio PCI – Schede audio Interne Febbraio 2021

Torna all’indice

Iniziamo con il parlarti di quelle che per noi ad oggi, (Febbraio 2021), sono le migliori schede audio interne. Ti descriveremo le caratteristiche di due schede audio di casa Asus e due della Creative, partendo dalla quella più economica.

ASUS PCI-Ex Gaming Strix Soar

Torna su

La prima scheda audio di cui vogliamo parlarti e di casa Asus, questa scheda PCI  può sfruttare la funzionalità del 7.1. Ha un rapporto segnale-rumore (SNR) di 116db e una qualità del suono buona. Amplificatore per cuffie da 600 ohm: per bassi ottimizzati e puri. Per essere una scheda interna di qualità il rapporto qualità/prezzo è ottima ma possiamo comunque inserirla nella fascia medio-bassa, considerato che questa scheda audio supporta esclusivamente i jack da 3,5. Ecco perché se scegliete questa scheda audio vi consigliamo di utilizzare dei cavi di buona qualità, possibilmente con terminali dorati (anche se il consiglio è sempre valido)

Creative Sound BlasterX AE-5

Torna su

La seconda scheda di cui vogliamo parlarti e della Creative ed è categorizzata tra le periferiche da gioco ad alta risoluzione. La particolarità di questa scheda è che monta a bordo una striscia LED RGB in modo da non avere solo funzionalità tecniche ma anche estetiche. Questa scheda è di fascia media in quanto oltre a supportare ingressi e uscite con jack da 3,5, supporta anche l’uscita ottica per un suono pulito e senza disturbi. Anche in questo caso i cavi di buona qualità sono d’obbligo.

Creative Sound Blaster ZxR con Figlia Dbpro e Modulo ACM

Torna su

La terza scheda è sempre di casa Creative ma qui livello sale decisamente. Infatti questo modello ha ben due schede audio e controllo dei volumi esterno da poter mettere sulla propria scrivania.  Qui la tipologia di connessione e molteplice, infatti possiamo trovare RCA, jack da 3,5, Jack da 6, ingressi e uscite ottiche. In dotazione viene dato anche il software della creative per sfruttare al meglio questa scheda.  Supporta cuffie di qualità professionale e cuffie con microfono con un’impedenza fino a 600 ohm. Possiamo inserire questa scheda audio nella fascia medio-alta pur mantenendo un prezzo abbordabile e di tutto rispetto.

Asus Essence STX II

Torna su

L’ultima scheda audio interna di cui vogliamo parlarti È sempre di casa Asus. è molto simile a quella citata sopra e si inserisce anche lei nella categoria medio alta. questa scheda non supporta jack da 3,5 ma solo da 6 e RCA. Scheda audio di qualità Hi-Fi con livello di purezza a 124dB SNR. Amplificatore di alto livello per cuffie, in grado di supportare fino a impedenza 600 ohm, con guadagno aggiuntivo per i monitor in-ear.

Scheda Audio USB o Thunderbolt – Schede audio Esterne Febbraio 2021

Torna all’indice

Passiamo ora alle schede audio esterne migliori, presenti in questo periodo. Abbiamo deciso di inserire più modelli con diverse caratteristiche, così che avrai la possibilità di valutare quella che sarà più adatta alle tue necessità.

Behringer U-PHORIA UMC22

Torna su

La prima scheda audio USB esterna di cui ti parliamo è della Behringer. Le caratteristiche principali sono: supporta il +48V (Alimentazione Phantom), uscita per casse con jack da 6, ingresso per monitor XLR + Jack da 6 e un secondo ingresso solo da 6. Gain separati per i due ingressi. Uscita cuffie da 6 con regolazione in comune all’uscita casse. Direct Monitor attivabile con un tasto. Questa scheda audio USB è di fascia bassa infatti parliamo di un costo inferiore a 50€. Fa il suo lavoro per il prezzo che ha, ed è sicuramente superiore alle schede audio integrate con le schede madri. Per iniziare è una scheda che da già le sue soddisfazioni.

Rode Ai1

Torna su

La seconda scheda USB è della RODE. Il marchio è già una garanzia. Ci spostiamo su una fascia media. Ecco le caratteristiche principali: uscite stereo con jack da 6, ingresso microfono XLR + jack da 6. Uscita Cuffie da 6. Supporta l’alimentazione +48V. Unica regolazione di uscita in comune tra le cuffie e le casse. Possiamo dire che è una piccola scheda audio di buona qualità ma per esigenze molto ridotte. Se ad esempio dovete collegare il microfono ed uno strumento musicale, questa scheda non va bene per le vostre esigenze pur avendo una qualità molto alta.

Focusrite MOSC0024 Scarlett Solo 3rd Gen

Torna su

Le schede audio della Focusrite sono di fascia medio-alta e dobbiamo dire che funzionano davvero bene. Ne abbiamo diversi modelli nei nostri uffici e non ci hanno mai deluso fino ad ora. Questo primo modello è il più piccolo e di conseguenza il più limitato. Ovviamente supporta il Phantom +48V e ha due ingressi audio separati, uno XLR e l’altro con jack da 6. L’uscita casse è provvista di jack da 6 così come anche quella cuffie. Le regolazioni dei microfoni sono separate ma c’è solo una regolazione per cuffie e casse. Questo potrebbe essere negativo per alcune esigenze. Direct Monitor attivabile con un semplice tasto.

Focusrite 2i2 Scarlett

Torna su

Quest’altra scheda audio della Focursite ha le medesime caratteristiche della precedente ma ha la doppia regolazione per l’uscita. Una regolazione per le casse ed un’altra per le cuffie. In questo modo, potrai tenere una musica di sottofondo per chi è nella stanza, e tu potrai ascoltarla in cuffia al volume che preferirai. Non è una caratteristica da prendere sotto gamba. I convertitori ad alte prestazioni consentono di registrare e mixare fino a 24-bit/192 kHz.

Focusrite Scarlett 4i4 3rd Gen

Torna su

Questa è davvero una scheda di un gradino superiore ed è di fascia alta. Iniziamo con le caratteristiche principali molto diverse dalle altre per quanto riguarda ingressi e uscite. Questa scheda possiede ben doppia uscita casse con 4 jack da 6 per un totale di due uscite stereo. E già questa sarebbe una grande novità rispetto alle altre ma non basta. Possiede ingresso e uscita MIDI e un ingresso stereo da doppio jack da 6. Tutto questo nella parte posteriore. In quella frontale troviamo ben due ingressi per microfoni e strumenti con attacco XLR + jack da 6 per entrambi gli ingressi. Ogni ingresso frontale ha regolazione separata. Uscita cuffie da 6 con regolazione separata rispetto a quella delle casse. Alimentazione Phantom +48V. Convertitori ad alte prestazioni per registrare e mixare fino a 24-bit/192k Hz. Questa è davvero un’ottima scheda di qualità molto alta.

Roland Rubix22

Torna su

Un’altra scheda di alta qualità ma dai costi più contenuti è questa della Roland. Doppia connessione USB con sorgente regolabile. Ingresso e uscita MIDI e uscita casse con jack da 6. Anche qui troviamo doppio ingresso microfono e strumenti con attacco XLR + Jack da 6. Il tutto correlato da alimentazione Phantom +48V. Ingressi regolabili separatamente. Uscita cuffie da 6 con regolazione indipendente dalle casse.

Behringer U-PHORIA UMC404HD

Torna su

Ultima scheda audio di cui vogliamo parlarti è questa Behringer. Ovviamente, ti consigliamo di sceglierla solo se hai particolari esigenze e anche un pochino di spazio sulla scrivania. Iniziamo con il dire che, oltre al collegamente USB questa scheda ha un’alimentazione supplementare. Ingresso e uscita MIDI. Quattro uscite Playback con uscita RCA Left/Right. Uscita audio con jack da 6 e uscita stereo XLR. Quattro ingressi definiti Inserts con Jack da 6.

Adesso passiamo alla parte frontale di questa scheda audio. Quattro ingressi microfono e strumenti XLR + Jack da 6. Ognuno con guadagno regolabile singolarmente. Possibilità di scegliere se uscire in stereo o in mono. Monitor attivabile su uscita A o su uscita B. Regolazione separata per le cuffie con Jack da 6.  Compatibile con i più diffusi software di registrazione inclusi gli strumenti pro accaniti, Ableton Live, Cubase, etc. Streams 4 ingressi / 4 uscite inclusa 1x I / O MIDI con bassissima latenza al computer, che supportano Mac OS X e Windows 7 o superiore. Questa scheda si posiziona su una fascia medio-alta in quanto la qualità è buona e ha davvero tante funzionalità. Possiamo definirla una via di mezzo tra una scheda audio ed un Mixer.

E con questa abbiamo terminato la nostra guida all’acquisto per le schede audio migliori, sia interne che esterne. Tutte le schede che ti abbiamo proposto sono di una buona qualità, e in questo caso è logico che più il prezzo si alza più la qualità degli apparecchi migliora. Come in tutte le cose, il nostro consiglio è quello di riflettere bene sulle tue esigenze e poi trovare un compromesso tra il dispositivo che è adatto a te e al prezzo che sarai disposto a pagare. Detto questo facci sapere sui nostri social se questa guida ti è stata utile!

Commento

  • […] Dovrai considerare ancora che, la stessa scheda video ha decine di versioni in base alla marca del produttore (Asus, MSI, Gigabyte, Sapphire, ecc… ) e al tipo di customizzazione che si decide di prendere. Alcuni produttori cambiano il colore, i led, l’estetica, la tipologia e numero di ventole, la dissipazione e molto altro e tutte queste differenze portano ovviamente a una variazione di prezzi più o meno alti a seconda della scelta che opterai di fare. Ecco perché ci limiteremo a consigliarti il modello di scheda video ma non la marca, in modo che tu possa scegliere con libertà secondo le tue preferenze estetiche e di costo. (Se oltre alla scheda video hai bisogno di una guida anche per scegliere una scheda audio, ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida “Scheda audio – come scegliere la migliore“) […]

I commenti sono chiusi.

Seguici sui nostri canali Social:

icona Facebook Guida in Italiano icona Instagram Guida in Italiano icona Telegram Guida in Italiano icona youtube Guida in Italiano

Qualche info sul Team

  • Oltre 12 anni di esperienza sull’informatica
  • Oltre 4 anni di esperienza sulla grafica
  • Oltre 5000 problemi tecnici risolti
  • Tanta tanta tanta passione
Copyright © 2020 Guida in Italiano - Tutti i Diritti sono riservati
Powered by Riparto dal Web Torino e provincia
Siti Web | Seo | Marketing Digitale a Torino